29 settembre, 2008

La differenza

E' una settimana circa che "bazzico" anche su Facebook, che posto...Dunque praticamente si collezionano persone, prima si cercano, se ti va bene si trovano e poi...poi boh io non l'ho ancora capito. Non mi trovo bene forse perchè mi sento più al sicuro qui, sola soletta con le mie convinzioni, forse perchè per un' ansiosa paranoica non è l' ideale scoprire che c'è chi "accetta" chiunque subito, forse per via della foto, a parte te, forse perchè era meglio crederci a frasi del tipo "parlo poco con chiunque" ecc. ecc. e capire invece che erano solo una marea di palle, forse in realtà invidio i 77 "amici" rispetto ai miei 8. Non posso lamentarmi di 2 cose: l' essere riuscita a coinvolgere chi non ci ha dovuto pensare tre giorni e l' aver accettato il riavvicinamento di Aldo. Del resto non sono nè stupita nè delusa, sotto sotto me l'aspettavo, niente di diverso, niente di speciale, un numero, un nome, neanche un volto, NIENTE. Che ridere, ma che ridere, chissà quante volte è successo...Oggi in ufficio con Roby parlavamo di persone insensibili, di quanto male facciano e di quanto sia dura impedirgli di farne, una battaglia persa. Non so se mi intratterrò ulteriormente, non so se il parlare in terza persona mi coinvolgerà o presto annoierà a morte, non lo so. I gradi di separazione adesso sono centinaia...e come sempre, una volta ancora, io ci ho creduto! E' dinuovo autunno...buon divertimento!

3 commenti:

calendula / trattalia ha detto...

non mi piace facebook...sono contenta delle persone che ho con me, e quele che sono rimaste indietro... be ci saranno dei buoni motivi.... ho visto che sono tutti fissati....dovevo nascere il secolo scorso... azz ma io sono nata nel secolo scorso.... SONO VECCHIA!!!!

Clorophilla ha detto...

Quanto c'hai ragioneeee!!!Infatti tra poco non ne farò più parte.Baci.

Katiu ha detto...

Io "faccialibro" l'ho fatto, giusto perchè un mi amico me ne aveva parlato talmente tanto che pur di non sentirlo più nominare sono stata "obbligata".
All'inizio era carino, cerchi i vecchi amici, i vecchi compagni di classe, parenti persi di vista. Poi però, come dite voi, mi sono detta: se li ho persi per strada è perchè il destino voleva così, perchè ricercarli a tutti i costi?

Ora "faccialibro" giace lì, in qualche angolo dimenticato del mio mondo virtuale, in attesa della giusta chiusura.