05 ottobre, 2008

A Katiu

Qui quando incontri persone che pur non conoscendoti personalmente leggono ciò che scrivi e ti sono vicine lasciandoti proprio il commento che vorresti leggere è un po' come a casa, un po' come far parte di una grande famiglia, si condivide e stasera io condivido il dolore di Katiu per la perdita di Lola. Piangi Katiu, piangi perchè hai perso una presenza importante nella vita di tutti coloro che vedono in un cane un amico, un compagno di viaggio, piangi e sfogati e non badare a quelli che penseranno "era solo un cane" perchè non meritano di essere considerati. Lola ora non soffre più e sicuramente si augura che anche il tuo dolore passi presto lasciandoti solo il suo tenero ricordo. Siamo fortunati noi amici degli animali perchè amiamo un po' di più!
"Chi non ha mai posseduto un cane, non sa cosa significhi essere amato."
A. Schopenhauer

6 commenti:

Katiu ha detto...

Ieri sera sono andata a letto, e l'ho cercata. Mi è mancato il suo peso sulle coperte, il suo viso sul cuscino e il suo respiro nelle orecchie.
Stamattina mi è mancata mentre bevevo il caffè, mentre inzuppavo il suo biscotto Mulino Bianco preferito e non avevo nessuno a cui dare quel pezzettino in più.
Stasera mi mancherà, perchè mentre parcheggerò l'auto in garage nessuno mi verrà incontro scodinzolando urlandomi "Bentornata"!

Ma ora non soffre il più, e riesco a reimmaginarmela con tutto il suo peso addosso nascosto sotto il pelo, con la bocca aperta mentre ride e mentre corre gioiosa con la sua pallina per giocare.

Il dolore sicuramente passerà in fretta, riprenderò la vita di tutti i giorni e me ne farò una ragione. Ma quel pezzettino di cuore mancherà per sempre.

GRAZIE Clo, di cuore.

Clorophilla ha detto...

Continuo a esserti vicina, stamattina io e mio marito ti abbiamo pensata e abbiamo anche pensato a quanto soffriremo quando Toby e Cabì ci lasceranno...se hai bisogno noi ci siamo.

Katiu ha detto...

Grazie per i pensieri, a te e a tuo marito..
Ora sto capendo che non devo pensare a tutto il dolore che ho provato, e che prova tutt'ora il mio cuore. Ma devo pensare a tutto l'amore che mi ha donato, e che io ho donato a lei. Alle sue leccatine, alle sue zampate e alle sue corse, ai suoi mordicchi sul mento e ai suoi occhi dolci e al respiro caldo quando andavamo a letto.
Devo pensare a questo, e così la sua strada ora sarà più illuminata, più calda.
E poi so che dall'altra parte ci sono i suoi amici ad attenderla, e farla sentire bene, amata e coccolata come quando era, è, con noi.

Un abbraccio

Katiu ha detto...

Ora sto meglio, il dolore più forte è leggermente passato e sta subentrando la fase dei ricordi.
Stasera sono andata a ritirare il certificato di decesso, e in quel momento ho avuto la certezza che Lola non c'è più.

Non c'è più sulla terra, non c'è più in casa, sul suo tappetino, ma so che è già là, in mezzo alle nuvole bianche e spumose con i suoi amici, che corre gioca salta e ogni tanto abbaia con la sua voce roca.

Ora sto meglio, grazie.
Mi manca, ma questa sensazione credo che me la porterò addosso per un po' di tempo. L'importante è che ora il dolore, il suo ed il mio, sia finito.
Ora è tempo di ricordarla col sorriso!

Grazie a te, alle tue parole e alla tua vicinanza.
Un abbraccio forte forte

Pagine di diario ha detto...

...ed il suo ricordo ti terrà compagnia per sempre. Io ricordo ancora una micia un pò selvatica e, tutte le volte che mi appare davanti come un fantasma, la saluto e lei mi guarda con i suoi occhi giallo-verde vispi, mi guarda come quando mi guardava quando ero giù di morale; allora piangevo e lei veniva vicina e mi leccava le lacrime... E poi si accocolava e faceva le fusa. I miei piccoli dolori si facevano via via più sopportabili e l'affetto per quella dispensatrice di coccole, aumentava... Ricordi ed ancora qualche lacrima ma la certezza di avere dato una famiglia a dei compagni di vita speciali! Un abbraccio anche se non ti conosco. Alessandra (la sorella)

Katiu ha detto...

Alessandra, grazie.
Sono propri i ricordi piacevoli che ora mi stancano il cuore.
I ricordi e le calde parole di chi sa cosa provo ...