13 ottobre, 2008

La cura

" Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie, dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via. Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai. Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore, dalle ossessioni delle tue manie. Supererò le correnti gravitazionali,lo spazio e la luce per non farti invecchiare. E guarirai da tutte le malattie, perché sei un essere speciale,ed io, avrò cura di te.
Vagavo per i campi del Tennessee (come vi ero arrivato, chissà). Non hai fiori bianchi per me?Più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare. Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza. Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza. I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi, la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi. Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto. Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono. Supererò le correnti gravitazionali,lo spazio e la luce per non farti invecchiare. Ti salverò da ogni malinconia, perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te...io sì, che avrò cura di te."

(Ascoltata oggi in radio, più che una canzone una dedica, una poesia, un' ode alla devozione, protezione, preoccupazione, attenzione, insomma alla "cura" di qualcun altro...)

4 commenti:

Katiu ha detto...

E' una canzone senza tempo, di quelle che vanno ascoltate piano, assaporando ogni parola, ogni strofa, ogni cambio di tonalità.
E' una poesia, una dedica più che una canzone. Ma ti entra nelle ossa, nella pelle, nell'anima, e ti spinge a cercare veramente qualcuno che si prenda cura di te, di me, di noi ...

Clorophilla ha detto...

...e nello stesso tempo a chiederti quale sia il modo migliore per prenderti cura di qualcuno...Baci Katiu!

Katiu ha detto...

Il modo migliore per prenderti cura di qualcuno è amarlo incondizionatamente, e fargli sentire perennemente la tua presenza ...

calendula / trattalia ha detto...

è la mia canzone d'amore preferita.... mi fa piangere ogni volta.... è meravigliosa,